Menabò n. 192/2023

IN QUESTO NUMERO

Inflazione da profitti o profitti da inflazione?

Andrea Boitani e Roberto Tamborini si occupano del rapporto tra inflazione e profitti, distinguendo i casi in cui si realizzano profitti da inflazione da quelli in cui l’inflazione è innescata (anche) da un aumento dei margini di profitto. I due autori sostengono che, quando il caso è quest’ultimo, affidarsi solo alla politica monetaria ha costi troppo elevati in termini di disoccupazione mentre occorrerebbe un accordo generale sulla dinamica dei redditi, accompagnato da incisive politiche pro-concorrenziali e fiscali.
Andrea Boitani e Roberto Tamborini si occupano del rapporto tra inflazione e profitti, distinguendo i casi in cui si realizzano profitti da inflazione da quelli in cui l’inflazione è innescata (anche) da un aumento dei margini di profitto. I due autori sostengono che, quando il caso è quest’ultimo, affidarsi solo alla politica monetaria ha costi troppo elevati in termini di disoccupazione mentre occorrerebbe un accordo generale sulla dinamica dei redditi, accompagnato da incisive politiche pro-concorrenziali e fiscali.
Maria De Paola analizza le richieste di Assegno Unico Universale per figli con disabilità allo scopo di approfondire la conoscenza del fenomeno della disabilità dei minori. De Paola trova che le richieste provengono soprattutto da genitori che hanno concepito figli in età molto giovane o che percepiscono redditi molto bassi e offre alcune possibili spiegazioni di queste evidenze che invitano a riflettere sul rapporto che si può stabilire tra disuguaglianza economica e disabilità dei minori.
Maria De Paola analizza le richieste di Assegno Unico Universale per figli con disabilità allo scopo di approfondire la conoscenza del fenomeno della disabilità dei minori. De Paola trova che le richieste provengono soprattutto da genitori che hanno concepito figli in età molto giovane o che percepiscono redditi molto bassi e offre alcune possibili spiegazioni di queste evidenze che invitano a riflettere sul rapporto che si può stabilire tra disuguaglianza economica e disabilità dei minori.
Morales Sloop, partendo dalla recente approvazione del disegno di legge sull’autonomia differenziata (Ddl Calderoli), sofferma la sua attenzione sulla materia dell’Istruzione con lo scopo di mettere in evidenza le numerose difficoltà che occorre superare per giungere a una corretta definizione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni (Lep). Morales Sloop fornisce anche un esempio delle ben diverse – e non facilmente prevedibili – conseguenze che potrebbero avere differenti definizioni dei Lep.
Morales Sloop, partendo dalla recente approvazione del disegno di legge sull’autonomia differenziata (Ddl Calderoli), sofferma la sua attenzione sulla materia dell’Istruzione con lo scopo di mettere in evidenza le numerose difficoltà che occorre superare per giungere a una corretta definizione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni (Lep). Morales Sloop fornisce anche un esempio delle ben diverse – e non facilmente prevedibili – conseguenze che potrebbero avere differenti definizioni dei Lep.
Giuseppe De Arcangelis e Elena Rossi Espagnet intervengono sulle sanzioni commerciali imposte alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina analizzandone gli effetti non soltanto sulla Russia ma anche sull’Italia. I dati da loro esaminati sono non solo quelli relativi ai flussi commerciali complessivi tra il nostro paese e la Russia ma anche quelli riguardanti le province con il maggior interscambio con la Russia, Tali dati mettono in luce fenomeni che richiedono approfondimenti anche per accertare se vi sia stata stata elusione delle sanzioni. 
Giuseppe De Arcangelis e Elena Rossi Espagnet intervengono sulle sanzioni commerciali imposte alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina analizzandone gli effetti non soltanto sulla Russia ma anche sull’Italia. I dati da loro esaminati sono non solo quelli relativi ai flussi commerciali complessivi tra il nostro paese e la Russia ma anche quelli riguardanti le province con il maggior interscambio con la Russia, Tali dati mettono in luce fenomeni che richiedono approfondimenti anche per accertare se vi sia stata stata elusione delle sanzioni. 

FOCUS

Annalisa Cicerchia e Martina Caroleo in relazione al crescente il numero di adulti, giovani, e anche bambini costretti da eventi avversi a lasciare il proprio paese e esposti al grave rischio di vedere compromessa la propria salute mentale, ritengono che per far fronte a questo grave problema i paesi di destinazione dovrebbero adottare una strategia integrata che includa anche la musica, il cui effetto positivo sulla salute mentale delle persone con un traumatico retroterra di violenza e fuga è riconosciuto anche dalla ricerca medica ufficiale.

FOCUS

Oreste Pollicino e Giovanni De Gregorio commentano la recente decisione dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali di bloccare temporaneamente il chatbot avanzato noto come ChatGPT per diverse violazioni della normativa sulla privacy, primo esempio di un intervento di questo tipo. I due autori dopo aver dato conto delle preoccupazioni suscitate dalla decisione si interrogano sulla sua proporzionalità e efficacia e sostengono che sarebbe stato preferibile un confronto tra le parti, peraltro considerato di fondamentale importanza più in generale.

FOCUS

Antonio Aloisi e Valerio De Stefano intervengono sulla controversa questione dei rapporti tra i chatbot basati sull’intelligenza artificiale prendendo spunto dalla recente ordinanza cautelare adottata l’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali nei confronti di ChatGPT, dopo aver rilevato diverse violazioni della normativa. Aloisi e De Stefano andando anche al di là di questa vicenda ricordano le enormi questioni morali e di protezione dei dati poste dai chatbot che le autorità di regolamentazione devono affrontare.

CONTRAPPUNTI

Elena Granaglia prendendo posizione contro la diffusa opinione che solo una forte attenzione al lavoro possa contrastare le altrimenti inevitabili degenerazioni dei sistemi di reddito minimo, porta l’attenzione sulla complessità del rapporto fra lavoro e sostegno al reddito dei poveri e sostiene che quanto il governo in carica sta prospettando in materia di regolazione di tale rapporto mette a repentaglio la dignità dei poveri e del lavoro, a dispetto della nostra Costituzione.

Menabò

ULTIME EDIZIONI

Menabò n. 214/2024

28 Aprile 2024

Menabò n. 213/2024

13 Aprile 2024

Menabò n. 212/2024

27 Marzo 2024

Menabò n. 211/2024

14 Marzo 2024

Menabò n. 210/2024

28 Febbraio 2024

Menabò n. 209/2024

13 Febbraio 2024

multimedia

ULTIMO VIDEO

Recovery Plans in Europa: dalle parole ai fatti

Aggiornamenti

SEGUICI SUI SOCIAL

da seguire

EVENTI ed appuntamenti

Nessun evento in programma

Menù di navigazione